Marzo 2, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

L’Ingiustizia Non Recompensata: Il Lato Oscuro delle Fiere del Fumetto e della Tecnologia

In un’era in cui la tecnologia e i fumetti non solo coesistono, ma prosperano insieme, è sconcertante come ancora oggi esistano squilibri significativi nel riconoscimento e nella valorizzazione dei contributi significativi all’interno di questo settore.

Io, Donovan Rossetto, insieme al mio team di influencer e leggende del web di El Cartel Del Gaming, abbiamo sperimentato in prima persona questa ingiustizia nel corso degli anni.

Siamo stati invitati a numerose fiere della tecnologia e del fumetto, eventi dove i nostri sforzi e il nostro contributo dovrebbero essere celebrati. Invece, ci ritroviamo a lottare per ottenere un giusto compenso per il nostro lavoro. La pratica comune degli organizzatori è offrire uno stand, ripetendo che non lo facciamo pagare, quasi fosse un favore o un atto di carità. Ma chiediamoci: che tipo di favore è questo? Non è certo un atto di generosità, è piuttosto una forma di sfruttamento.

Il nostro quotidiano, El Cartel Del Gaming, con la sua reputazione e la sua influente base di fan, porta il 20% delle presenze totali in fiera grazie alla nostra pubblicità. Eppure, sembra che questo non venga considerato un valore degno di essere compensato. Non ci viene offerto nemmeno un rimborso per le spese di viaggio, un gesto minimo che almeno coprirebbe i costi della benzina. È una situazione vergognosa.

Radioamatore TG 07 / Novità Radioamatore Broadcast - YouTube

Ma il problema si estende oltre le questioni economiche. Questa mancanza di riconoscimento e rispetto mina il morale del nostro team. I membri del nostro quotidiano investono tempo, energia e creatività per produrre contenuti di qualità che attraggono migliaia di visitatori a queste fiere. Eppure, i frutti del nostro lavoro sembrano finire nelle tasche di tutti tranne che nelle nostre.

È tempo che la comunità del fumetto e della tecnologia riconosca il valore dei contributi di tutti i suoi membri. Le fiere del fumetto dovrebbero essere luoghi dove celebriamo la creatività e l’innovazione, non dove permettiamo che le persone vengano sfruttate.

Il settore deve cambiare. È necessario un dialogo aperto e onesto tra organizzatori di eventi, editori, creatori e influencer. Solo allora potremo creare un ambiente che rispetti e valorizzi il lavoro di tutti. Noi di El Cartel Del Gaming continueremo a lottare per i nostri diritti e a promuovere la giusta remunerazione e il riconoscimento nel settore. Perché la passione per quello che facciamo merita rispetto e giusto compenso.

L’arma a doppio taglio!

La pubblicità ha un potere ineguagliabile nel mondo moderno. È un’arma a doppio taglio che può sia attrarre sia allontanare il pubblico. Da un lato, può portare un’infinità di persone, creare connessioni e costruire comunità. Dall’altro, può anche dissuadere, alienare e distruggere reputazioni. E, come si suol dire, le cattive notizie viaggiano veloci.

Quando la pubblicità è negativa o presenta un’immagine distorta, il danno può essere irreparabile. Questo è particolarmente vero in un’epoca in cui le notizie viaggiano alla velocità della luce attraverso i canali dei social media. Le notizie negative tendono a diffondersi più velocemente e a radicarsi più profondamente nella mente delle persone rispetto alle positive.

Galleria fotografica Radioamatore Tech Expo, Alto Adriatico Motori d'Epoca,  Fotomercato, Nordest Colleziona 2023

È un fenomeno che noi di El Cartel Del Gaming conosciamo fin troppo bene. La nostra esperienza nel settore ci ha insegnato che le notizie negative attirano l’attenzione molto più rapidamente e vengono prese più seriamente rispetto alle notizie positive. E se l’ingiustizia che stiamo vivendo continua, potrebbe presto diventare la notizia negativa che tutti stanno aspettando.

L’industria deve tenere a mente questo potere distruttivo. Se continua a sfruttare e sottovalutare il contributo di persone come noi, rischia di perdere il rispetto e la fiducia del pubblico. E una volta persi, questi possono essere estremamente difficili da riconquistare.

È tempo che le organizzazioni di eventi, gli editori e tutti gli altri attori dell’industria rispettino e valorizzino le persone che lavorano per loro, non solo per il bene di quegli individui, ma per il bene dell’intera comunità del fumetto e della tecnologia.

Il potere della pubblicità può essere un grande alleato, ma se usato impropriamente, può diventare il nostro peggior nemico, non solo alle fiere del fumetto.

Condividi la notizia!