Giugno 21, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

La cometa di Halley inizia a riavvicinarsi alla Terra

Dopo 38 anni di allontanamento, la cometa di Halley si sta riavvicinando alla Terra.

La famosa cometa di Halley, scoperta nel 1758, impiega 76 anni per completare la sua orbita attorno al Sole e potremo vederla di nuovo, ma solo nel 2061.

Dopo quasi 40 anni di allontanamento dalla Terra, il 9 dicembre 2023, la cometa di Halley ha raggiunto finalmente il suo afelio, il punto della sua orbita più lontano dal Sole e sta per avvicinarsi a noi. Ora si creano grandi aspettative per quando potrà essere nuovamente vista: precisamente nel 2061.

Secondo Live Science, negli ultimi 38 anni, Halley si è allontanata costantemente dalla Terra, milioni di miglia ogni giorno. Ma i prossimi 38 anni saranno caratterizzati da un movimento opposto, sempre più vicino a noi.

Secondo la NASA, l’ultima volta che la cometa di Halley si è avvicinata al Sole, durante il suo perielio, è stato il 9 febbraio 1986.

La scoperta

La cometa di Halley, è stata vista dagli appassionati di astronomia nel corso della storia, con resoconti della sua apparizione nel 1531 e nel 1607. Tuttavia, fu nel 1682 che l’astronomo e matematico britannico Edmond Halley la osservò, senza saperlo esattamente. cosa fosse, e la soprannominò la “stella pelosa”, secondo il sito di notizie sull’osservazione del cielo EarthSky.

Quindi, gli inglesi confrontarono le sue osservazioni con avvistamenti precedenti, e ipotizzarono che la cometa sarebbe riapparsa nel 1758. In effetti, ciò accadde, ma sfortunatamente Edmond Halley morì poco prima, nel 1742, e non fu mai in grado di confermare la sua teoria. Gli studiosi riconobbero la sua scoperta e chiamarono la cometa in suo onore.

Qua sotto vi lasciamo alcuni articoli che potrebbero interessarvi.

Condividi la notizia!