Febbraio 26, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

Robot Tesla attacca ingegnere con i suoi artigli di metallo

Un paio di anni fa, un robot Tesla aziendale ha aggredito un dipendente provocandogli gravi ferite.

Un incidente allarmante si è verificato presso la Gigafactory di Tesla vicino ad Austin nel 2021, quando un robot Tesla aziendale ha attaccato un ingegnere.

I lavoratori della Tesla in Texas hanno assistito all’attacco di uno dei loro colleghi da parte di un robot. L’ingegnere responsabile della programmazione del software per i robot Tesla, è rimasto vittima di questo attacco. Il robot ha usato i suoi artigli metallici per inchiodare l’uomo a terra, provocandogli gravi ferite e lasciando una scia di sangue sul pavimento della fabbrica.

Questo incidente non ha solo turbato i dipendenti di Gigafactory, ma ha anche sollevato dubbi tra gli enti regolatori. Un rapporto presentato alle autorità di regolamentazione, ha evidenziato le preoccupazioni sulla sicurezza dell’utilizzo di robot automatizzati nei luoghi di lavoro. Sono state sollevate domande sul rispetto da parte dell’azienda degli accordi e delle pratiche di sicurezza nei suoi stabilimenti.

Inoltre, ci sono accuse secondo cui Tesla potrebbe intenzionalmente sottostimare gli infortuni. Un avvocato che rappresenta i lavoratori della Gigafactory in Texas, suggerisce che il numero di infortuni denunciati potrebbe essere inferiore al conteggio effettivo. Ciò non riguarda solo l’incidente del robot, ma anche la morte di un operaio edile nel 2021.

Nel rapporto ufficiale di conformità 2021 di Tesla si parla di un attacco robotico, ma le informazioni fornite sono insufficienti. Gli avvocati dei lavoratori insistono su una revisione completa delle segnalazioni di infortuni, per valutare accuratamente i rischi affrontati dai lavoratori della Texas Gigafactory.

Tasso elevato di infortuni

I dati del 2022 sottolineano ulteriormente le preoccupazioni sulla sicurezza nello stabilimento Tesla in Texas, rivelando un elevato tasso di infortuni che supera la media del settore automobilistico.

Nel 2022, il CEO di Tesla Elon Musk ha presentato due prototipi di robot umanoidi: Bumble C e Optimus. Bumble C ha dimostrato la capacità di camminare senza restrizioni e ha mostrato movimenti attenti.

Optimus, un altro robot, è un prototipo stazionario che ricorda un cavaliere moderno. Ha affascinato il pubblico con un gesto del braccio e un movimento di danza. Musk ha descritto Optimus come un progetto quasi di produzione, sottolineando il suo potenziale per assistere milioni di persone con compiti utili.

Sebbene Optimus possa camminare, auto-calibrare gli arti, raccogliere oggetti e percepire l’ambiente, Tesla riconosce che è ancora lontano dall’essere completamente funzionante.

Musk prevede che Optimus diventi un assistente universale nelle fabbriche e nelle case, svolgendo compiti come falciare i prati e lavare i piatti.

Fonte: anomalien

Qua sotto vi lasciamo alcuni articoli che potrebbero interessarvi.

Condividi la notizia!