Aprile 23, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

Padova intensifica la sicurezza per le festività pasquali: adolescente trovato con coltello

Lunedì 1 Aprile 2024, reportato dalla Redazione Web – Nei controlli di sicurezza rafforzati in vista delle celebrazioni pasquali a Padova, un giovane di 14 anni è stato denunciato per il possesso improprio di un coltello lungo 17 cm, un chiaro caso di porto abusivo di armi. L’episodio si è verificato in un parco del Piovese, dove i carabinieri hanno fermato l’adolescente e sequestrato l’arma.

In un periodo in cui la città ha visto un incremento dell’afflusso turistico, il comando provinciale dei carabinieri, guidato dal colonnello Michele Cucuglielli, ha intensificato i pattugliamenti, coinvolgendo anche le unità speciali come l’Aliquota di primo intervento (Api), focalizzata sulla prevenzione antiterrorismo, e le Squadre intervento operativo (Sio) del 4° Battaglio Veneto di Mestre. Particolare attenzione è stata rivolta anche alle aree naturali, tra cui il Parco Regionale dei Colli Euganei, grazie al supporto del gruppo forestale. A Abano Terme è stata impiegata anche una stazione mobile per i controlli.

Durante le operazioni sono stati eseguiti 467 interventi, con l’identificazione di 1.320 persone e il controllo di 720 veicoli. Gli incidenti stradali registrati sono stati 18, con 4 casi di feriti. Due conducenti, un 23enne di Casalserugo e un 32enne di Piove di Sacco, sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza e hanno visto la revoca della patente. Un altro individuo, un 41enne di Codevigo, è stato segnalato per il possesso di 0,8 grammi di hashish.

Tra gli altri risultati delle operazioni di sicurezza, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato due pacchetti di hashish, per un totale di 14,5 grammi, nascosti tra le siepi di una piazza a Sant’Angelo di Piove di Sacco. Inoltre, sono state elevate 22 multe per violazioni al codice della strada e sono stati effettuati controlli agli esercizi commerciali, con sanzioni amministrative imposte a un bar e a un ristorante per violazioni delle norme sulla sicurezza alimentare, rispettivamente di 2.000 euro e 1.000 euro.

Condividi la notizia!