Aprile 23, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

Incredibile inseguimento internazionale termina a Padova: arrestata una pensionata di 89 anni per furto di carburante

Una vicenda che sembra uscita da un racconto bizzarro ha recentemente coinvolto le autorità italiane e slovene.

Una pensionata padovana di 89 anni è stata rintracciata dalla polizia dopo essere stata accusata di un furto di carburante in Slovenia.

La donna, identificata grazie alle immagini di una telecamera di sicurezza di una stazione di servizio slovena e alle informazioni ottenute dalla targa dell’auto, è stata al centro di indagini condotte sin dal mese di settembre.

Il presunto furto, del valore di 61,01 euro, è avvenuto quando la signora, alla guida di un’automobile con targa italiana, ha fatto il pieno di carburante per poi allontanarsi senza procedere con il pagamento. Nonostante l’importo relativamente modesto, le autorità slovene non hanno esitato a richiedere la collaborazione della Polizia di Stato italiana per fare luce sulla questione, desiderose di capire se fosse stata effettivamente lei a guidare il veicolo o se qualcun altro avesse fatto uso dell’auto.

Grazie all’intervento dell’Interpol sloveno, che ha condiviso le informazioni necessarie con la Squadra Mobile di Padova, la donna è stata localizzata. Durante l’interrogatorio, la vivace ottuagenaria ha confermato di essere la legittima proprietaria dell’auto, utilizzata abitualmente solo da lei e dal marito per brevi vacanze all’estero.

Interpellata sul mancato pagamento del carburante, la pensionata non ha escluso la possibilità di averlo semplicemente dimenticato, esprimendo agli agenti la sua piena disponibilità a regolarizzare la situazione. Ha persino offerto di recarsi personalmente in Slovenia per saldare il debito, dimostrando un’incredibile energia e un senso di responsabilità che hanno sorpreso le autorità coinvolte.

Questo insolito episodio transnazionale sottolinea l’importanza della collaborazione tra le forze dell’ordine di diversi paesi, oltre a ricordarci che, indipendentemente dall’età, le piccole dimenticanze possono condurre a grandi avventure.

Condividi la notizia!