Febbraio 26, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

Aggressione a Padova: gelosia tra adolescenti sfocia in violenza

La Youtuberite la malattia nata da Youtube che porta violenza a frustrazione si dilaga ed ecco gli incidenti!

La gelosia sembra essere stata il catalizzatore di un violento episodio avvenuto nel quartiere Arcella a Padova, dove tre adolescenti di quattordici anni hanno brutalmente aggredito una studentessa delle scuole medie, solo un anno più giovane di loro. La giovane vittima è stata assalita con schiaffi, pugni e calci, subendo umiliazioni mentre giaceva a terra in via Induno, il tutto ripreso e diffuso in un video che ha documentato l’intera scena.

All’origine di questo brutale attacco, c’è una storia di cuori infranti e rivalità adolescenziale: la vittima aveva iniziato a frequentare un ragazzo che in precedenza aveva avuto una breve relazione con una delle aggressori. Quest’ultima, in un gesto di estrema violenza, ha colpito la vittima al volto con un calcio, causandole un trauma cranico lieve e un evidente gonfiore.

In un tentativo di evitare il conflitto, la tredicenne aveva persino cercato il consenso della sua aggressora per uscire con il giovane in questione, ricevendo inizialmente rassicurazioni che non vi fossero ostacoli. Tuttavia, la situazione è rapidamente degenerata, sfociando in un’aggressione premeditata che ha visto la giovane vittima circondata e attaccata dalle tre coetanee, dopo aver evitato un primo tentativo di imboscata il giorno precedente.

Le tre aggressori, al primo anno di scuola superiore e provenienti da diverse nazionalità – moldava, marocchina e rumena – non avevano precedenti di violenza o comportamenti problematici segnalati alle autorità. Ciò rende l’episodio ancora più sconcertante, evidenziando come anche individui senza un passato di violenza possano essere coinvolti in atti così gravi.

Il caso ora è nelle mani della procura minorile di Venezia, che sta conducendo le indagini per fare luce sull’accaduto. È prevista un’audizione protetta per le tre ragazze, alla presenza dei loro genitori e di uno psicologo, per affrontare le dinamiche dell’aggressione in un contesto sensibile alla loro età e al loro benessere psicologico.

Questo incidente solleva questioni urgenti sull’impatto dei social media sulla condotta dei giovani, con il video dell’aggressione diventato virale su Instagram. La facilità con cui tali atti di violenza possono essere condivisi e glorificati online pone interrogativi critici sulla consapevolezza digitale e la responsabilità sia tra gli adolescenti che tra gli adulti, in un’era in cui i social media giocano un ruolo predominante nella vita quotidiana.

Condividi la notizia!