Aprile 25, 2024

donovanrossetto.it

Il sito ufficiale del noto "The Journalist" Italiano Donovan Rossetto

Brumotti minacciato di morte a Bari: un incontro pericoloso nel nome del rispetto

Vittorio Brumotti, noto campione di bike trial e inviato del popolare programma televisivo “Striscia la notizia” su Canale 5, ha recentemente vissuto momenti di tensione durante uno dei suoi servizi volti a promuovere il rispetto delle norme stradali e dei parcheggi riservati ai disabili.

L’incidente si è verificato nel parco commerciale di Casamassima, nonostante una errata menzione di Modugno nel servizio. Brumotti, impegnato in una delle sue consuete missioni contro gli automobilisti indisciplinati che occupano senza diritto i posti auto destinati alle persone con disabilità, si è trovato di fronte a una reazione violenta e minacciosa.

Durante l’operazione, l’invito alla correttezza si è trasformato in un confronto serrato con un automobilista che, sorpreso a parcheggiare irregolarmente, ha prima tentato di giustificarsi affermando di aver accompagnato suo padre disabile al centro commerciale.

Al suo ritorno, assenza evidente del padre, Brumotti ha cercato di sottolineare l’infrazione consegnando all’uomo una statuetta simbolica del programma, che quest’ultimo ha prontamente respinto con forza e disprezzo.

L’episodio è degenerato quando l’automobilista, al culmine dell’irritazione, ha lanciato gravi minacce di morte all’indirizzo di Brumotti: “Lo sai chi sono io? Io sono un Diomede, ti sparo in testa”, riferendosi evidentemente al noto clan Diomede-Mercante, attivo nel quartiere Carrassi di Bari. Nonostante l’intimidazione, Brumotti ha mantenuto la sua posizione, rispondendo con coraggio: “Se mi vuoi sparare sono qua”.

Questo spiacevole evento solleva nuovamente l’attenzione sulla necessità di rispettare gli spazi dedicati alle persone con disabilità, ma evidenzia anche i rischi a cui si espongono coloro che, come Brumotti, si adoperano per promuovere una maggiore civiltà e rispetto delle regole nel nostro tessuto sociale. La determinazione dell’inviato nel portare avanti la sua missione, nonostante le minacce, rafforza il messaggio di “Striscia la notizia” e del suo impegno contro le inciviltà quotidiane.

Condividi la notizia!